MANGIARE CIBI FRITTI ACCORCIA LA VITA

L’ennesima conferma che i cibi fritti danneggiano la salute viene da un’analisi dei dati raccolti nel corso del programma “Women’s Health Initiative”, avviato negli Stati Uniti anni 1993-1998 e che ha coinvolto più di 100.000 donne (età 50-79 anni al momento del reclutamento). Dall’inizio dello studio al 2017 sono stati registrati 31.558 decessi. Il consumare almeno una porzione di “fritto” al giorno aumenta dell’8% la mortalità totale e di altrettanto la mortalità cardiovascolare. La mortalità totale aumenta del 13% se si mangia pollo fritto, e del 7% se si mangia pesce fritto. Non esiste alcuna relazione tra consumo di cibi fritti e mortalità per cancro.

Brit Med J (IF=23.562) 364:k5420,2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.