LA DIETA MEDITERRANEA AUMENTA L’ATTIVITÀ CARDIOPROTETTIVA DELLE HDL

È noto che elevate concentrazioni di HDL (le lipoproteine che trasportano il colesterolo “buono”) nel sangue proteggono dall’insorgenza di eventi cardiovascolari, come l’infarto del miocardio. Questa attività cardioprotettiva è dovuta a varie proprietà di queste lipoproteine, che sono in grado di estrarre il colesterolo dalle cellule della parete arteriosa, prevenendo la formazione di placche aterosclerotiche, di dilatare i vasi e di inibire i processi ossidativi che favoriscono l’aterosclerosi.
In questo studio, ricercatori di Barcellona hanno paragonato gli effetti di due diverse diete mediterranee (DM), una arricchita in olio di oliva, l’altra in frutta secca, con quelli di una dieta isocalorica a basso contenuto di grassi sulle proprietà cardioprotettive delle HDL in 291 soggetti. Dopo un anno di intervento dietetico, entrambe le DM hanno prodotto un aumento significativo della capacità delle HDL di estrarre colesterolo dalle cellule e della loro attività antiossidante. Solo la DM arricchita in olio d’oliva ha aumentato anche la capacità delle HDL di dilatare i vasi.
Un’altra dimostrazione che l’alimentazione tipica delle nazioni che si affacciano sul Mediterraneo, in particolare se arricchita d’olio d’oliva, produce molteplici effetti sulla concentrazione e attività dei lipidi e delle lipoproteine, che tutti insieme contribuiscono a proteggere le nostre arterie dall’aterosclerosi e il nostro cuore dall’infarto.
MANGIATE ITALIANO!

Circulation 2017;135:633-643

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.