IL POMODORO

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio

Originario dell’ America del sud, il pomodoro è stato importato dagli spagnoli nel XVI secolo come pianta ornamentale. In Europa viene scoperto commestibile intorno al 1500 e sembra proprio che da allora nasca il suo nome: pomum aureum. Ormai diffuso in tutto il mondo, se ne conoscono moltissime varietà, con colori e sapori diversi. Ricco di acqua, povero di grassi e proteine, il pomodoro ha un buon contenuto di potassio, fosforo, calcio, e vitamina C. Negli ultimi anni molti studi hanno messo in evidenza il contenuto di licopene: questo antiossidante naturale è in grado di proteggere le cellule dai radicali liberi. E’ dimostrato che il miglior modo di assumerlo consiste nel cuocerlo sotto forma di sughi e salse. L’International Journal of Cancer ha pubblicato uno studio che evidenzia come un inserimento frequente di salsa o sugo di pomodoro nella dieta settimanale, possa ridurre il rischio di neoplasie nell’apparato digerente. Anche nella prevenzione cardiovascolare il licopene ha effetti positivi sui lipidi, sulla pressione e sulla funzionalità endoteliale.

LA RICETTA. Pappa al pomodoro

Ingredienti (4 persone): Brodo vegetale 1 l., pane toscano g. 300, pomodori maturi g. 800, olio extravergine d’oliva g. 30, aglio, basilico.
Mettere l’olio in una pentola con l’aglio e il basilico, aggiungere i pomodori tagliati a pezzi e lasciar cuocere. Aggiungere il pane sbriciolato e aggiustare di sale. Amalgamare tutti gli ingredienti aiutandosi con un cucchiaio, fino ad ottenere un passato omogeneo. Buon appetito!

Kcal (per porzione): 322,17. Proteine: 8,45 g. Lipidi: 8,94 g; saturi 1,21 g; insaturi 0,66 g; monoinsaturi 5,58 g. Carboidrati: 57,62 g. Fibra: 5,12 g.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.