LATTE ALTERNATIVO: IL LATTE DI SOIA

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio

È una bevanda che si ottiene da una leguminosa, la soia, largamente coltivata in Cina e successivamente diffusa in tutto l’oriente. La produzione del latte inizia dalla macerazione della soia intera o della sua farina. Una volta reidratata viene macinata con altra aggiunta di acqua fino alla consistenza desiderata. L’impasto risultante viene portato a ebollizione per inattivare enzimi che possono deteriorare il sapore e l’aroma; infine si procede alla rimozione del residuo (chiamata okara o polpa di soia) tramite filtrazione. Dal punto di vista nutrizionale presenta un eccellente quantitativo di proteine con amminoacidi essenziali e assenza di colesterolo. Numerosissimi studi scientifici hanno posto in evidenza come gli isoflavoni contenuti nella soia hanno  la  capacità di abbassare il colesterolo LDL del sangue in pazienti ipercolesterolemici moderati. Un  trial svolto presso il Centro e pubblicato di recente (Eur J Nutr(2018) 57:499-511) ha confermato l’importanza della soia anche nella sindrome metabolica dove vengono ridotti  sensibilmente i fattori di rischio cardiovascolare.

100 ml latte di soia. Kcal 36; carboidrati 0.4 gr; proteine 3.97 gr; lipidi 2.2 gr (saturi 0.4 gr, polinsaturi 1.3gr, monoinsaturi 0.5 gr); fibra 0.3 gr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.