IL PESO CORPOREO DIMINUISCE SE A TAVOLA SI MANGIA VEGETARIANO O MEDITERRANEO

La prestigiosa rivista Circulation pubblica uno studio italiano (primo autore Francesco Sofi, dell’Università di Firenze) che ha messo a confronto gli effetti di due diete ipocaloriche, una vegetariana (per la precisione latto-ovo-vegetariana) e una mediterranea, su peso corporeo e profilo di rischio cardiovascolare.
Lo studio CARDIVEG (Cardiovascular Prevention with Vegetarian Diet) ha assegnato in maniera randomizzata 118 soggetti (età media 51 anni, 78% femmine) ‘onnivori’ in sovrappeso con un profilo di rischio cardiovascolare di grado basso-moderato alla dieta vegetariana o a quella mediterranea per 3 mesi; dopodiché i gruppi si sono invertiti per altri 3 mesi.

Per quanto riguarda l’effetto sul peso corporeo, non sono state registrate differenze tra le due diete (alla fine dello studio, la dieta vegetariana ha ridotto il peso in media di 1.88 Kg, la dieta mediterranea di 1.77 Kg); nessuna differenza anche per indice di massa corporea e massa grassa (Figura). La dieta vegetariana è risultata più efficace della mediterranea nel ridurre i livelli di LDL colesterolo (-5.4%) e vitamina B12 (-5.06%); per contro, la dieta mediterranea è più efficace nel ridurre i trigliceridi (-5.91%). Non sono emerse invece differenze significative nei marcatori di stress ossidativo e nelle citochine infiammatorie, con la sola eccezione dell’interleuchina-17, che si è ridotta solo con la dieta mediterranea.

Circulation (IF=19.309) 137:1103,2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.