ADDORMENTARSI TARDI, MA ANCHE TROPPO PRESTO, AUMENTA IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE, SOPRATTUTTO NELLE DONNE

La qualità del sonno contribuisce alla salute e al benessere generale di ogni individuo. Viene generalmente valutata come un costrutto multidimensionale che include dati su durata del sonno, tempi del sonno (orario di insorgenza del sonno), continuità o efficienza del sonno (facilità di addormentarsi e tornare a dormire) e proprietà del sonno (valutazione soggettiva del sonno buono/scarso). Questi parametri possono essere misurati con tecniche diverse: la proprietà del sonno è misurata con un’autovalutazione soggettiva, mentre durata, tempi e continuità/efficienza del sonno possono essere misurati con accelerometri da polso.
Ricercatori londinesi hanno condotto uno studio sull’associazione tra tempi del sonno e rischio cardiovascolare, utilizzando i dati su inizio e fine del sonno registrarti in un periodo di 7 giorni dall’accelerometro di 88.026 partecipanti (età media 61,4±7,8 anni, 57.9% donne) alla biobanca del Regno Unito.
Durante il follow-up di 5,7±0,5 anni sono stati registrati 3.172 casi di malattia cardiovascolare (CVD). Un’analisi controllata per età e sesso ha rivelato che l’addormentarsi tra le 22:00 e le 22:59 si associa alla più bassa incidenza di CVD. Un modello più complesso, controllato per durata del sonno, irregolarità del sonno e classici fattori di rischio cardiovascolare, non ha attenuato questa associazione: l’incidenza di CVD aumenta del 24%, del 12% e del 25% in chi si addormenta <22:00, alle 23:00–23:59 e ≥24:00, rispetto alle 22:00 –22:59 (figura). Questa relazione tra orario di insorgenza del sonno e incidenza di CVD è più forte nelle donne che negli uomini.
Questi dati suggeriscono che informazioni sui tempi del sonno, registrabili con dispositivi indossabili, possono contribuire, in aggiunta ai classici fattori di rischio, alla definizione del rischio cardiovascolare globale di ciascun individuo.
Eur Heart J Dig Health 2:658,2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.