IL PANE

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio

Da millenni è presente nell’alimentazione dell’uomo. Di numerose forme e qualità, è il cibo più consumato al mondo. La nostra normativa alimentare così stabilisce: “per pane si intende il prodotto ottenuto dalla cottura totale o parziale di una pasta convenientemente lievitata, preparata con sfarinati di grano, acqua, lievito, con o senza aggiunta di sale comune”.

La farina può essere di grano tenero o di grano duro o miscelata, con l’obbligo di avere una percentuale di proteine ≥ del 11,5%. L’acqua è fondamentale per l’apporto di sali minerali, concorrendo alla formazione del glutine. Il sale ne migliora le caratteristiche organolettiche ma non è indispensabile. Il lievito può essere industriale o naturale. Il primo consente tempi di lavorazione rapidi ed è facilmente conservabile. Il secondo è costituito da un impasto precedente, ricco di saccaromiceti, che apporta un sapore e un aroma particolari, con l’inconveniente di avere tempi di lavorazione più lunghi.

Tra i numerosi pregi del pane è doveroso ricordare l’energia apportata (289 Kcal per 100 g.), la facile digeribilità, l’agevole reperibilità e il basso costo.

LA RICETTA. Panzanella

Ingredienti per 4 persone: 200 g. di pane tipo pugliese, 400 g. di pomodori, 200 g. di cetriolo, 15 foglie di basilico, 20 g. di olio extravergine, sale qb. Spezzettare il pane e metterlo a bagno in una terrina di acqua fredda. Affettare finemente le verdure e unirle al pane strizzato. Condire con l’olio, sale e le foglie di basilico spezzettate. Buon appetito!

Kcal (per porzione): 200,11. Proteine: 5,80 g. Lipidi: 6,58 g; saturi 0,87 g; polinsaturi 0,59 g; monoinsaturi 3,87 g. Carboidrati: 31,82 g. Fibra: 5,52 g.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.