MENO ALCOL (SENZA ABOLIRLO) PER UNA BUONA SALUTE

La RAHRA (Reducing AlcoHol Related Harm) ha appena pubblicato le linee-guida Europee sul corretto consumo di alcol per proteggere la salute. Sono uno strumento di salute pubblica presentato dalla Commissione Europea per uniformare le indicazioni degli Stati dell’Unione, da rivolgere soprattutto ai consumatori per favorire il diritto a scelte informate sui rischi connessi al consumo di alcol. La novità principale delle nuove raccomandazioni consiste nel non superare i 10-20 grammi di alcol al giorno (1 bicchiere di vino), sia per gli uomini che per le donne. Finora il consumo “a basso rischio” medio giornaliero da non superare variava, tra gli Stati Membri, dai 20 ai 48 grammi di alcol per gli uomini e dai 10 ai 32 grammi per le donne. L’aver ridotto questi livelli risponde a due obiettivi a livello Comunitario: ridurre i danni causati dall’alcol e attivare programmi di prevenzione. Altri consigli delle linee-guida sono rivolti alle donne in gravidanza, alle quali si suggerisce di astenersi completamente dall’assumere alcol.

I livelli massimi di concentrazione di alcol nel sangue consentiti alla guida sono la misura più comunemente usata per ridurre il rischio di danni alcol-correlati in Europa e quella più armonizzata a livello comunitario. In linea con le raccomandazioni della Commissione Europea, il limite di tasso alcolemico per tutti i conducenti è di 0,5 g/l, un limite inferiore è comunemente indicato in numerosi Stati Membri per i conducenti giovani o inesperti (0,2 g/l) e per i conducenti professionali o commerciali (0,2 g/l).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.