FRUTTA E VERDURA RIDUCONO IL RISCHIO DI ARTERIOPATIE PERIFERICHE

Numerose ricerche hanno dimostrato che un maggior consumo di frutta e verdura si associa a un minor rischio di sviluppare cardiopatie e ictus, ma non ci sono dati sugli effetti di frutta e verdura sulle arterie degli arti superiori e inferiori. Per colmare questa lacuna Berger e colleghi della New York University School of Medicine hanno analizzato i dati relativi alle abitudini alimentari di 3.696.778 uomini e donne, di cui circa 234.000 avevano sviluppato un’arteriopatia periferica (peripheral artery disease, PAD).

Solo il 29% dei partecipanti allo studio consumava più di tre porzioni di frutta o verdura al giorno, e circa la metà dei partecipanti lo faceva per 3-5 giorni a settimana. Ricordiamo che le Linee Guida del Department of Agriculture/U.S. Health raccomandano di assumere giornalmente 4.5 porzioni di frutta o verdura. Dopo aver corretto i dati per età, sesso, razza e altri fattori di rischio, i ricercatori hanno riscontrato che maggiori erano i consumi di frutta e verdura, minore era la probabilità di sviluppare una PAD. Lo studio dimostra che frutta e verdura proteggono non solo le arterie di cuore e cervello, ma anche quelle degli arti inferiori, che gli americani consumano poca frutta e verdura, e che occorrono campagne di salute pubblica per incrementare il consumo di frutta e verdura nella popolazione generale al fine di ridurre le malattie cardiovascolari.

Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology (IF=6.607) 37:1234, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.