SPRITZ…O…CHAMPAGNE?

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio

Sembra che lo spritz sia nato nel regno Lombardo-veneto, quando i soldati austriaci usavano “spruzzare” con acqua i vini veneti ritenuti molto forti. Nei primi del novecento a Venezia si unì al vino bianco il “bitter”, battezzando la nuova bevanda come “sprizt veneziano”, consumato ancora oggi. Lo champagne, famosissimo in tutto il mondo, è stato prodotto per primo dall’abate Pierre Perignon nel 1670. Per la produzione è autorizzato l’uso di nove vitigni, di cui tre vitigni principali: chardonnay, pinot noir e pinot meunier. La denominazione «champagne» è una “appellation d’origine contrôlée” (AOC), corrispondente alla nostra DOC (Denominazione di Origine Controllata).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.