STREET FOOD: HOT DOG

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio

L’ “hot dog” è tra i panini forse il più famoso al mondo. Si tratta di un panino dalla forma allungata farcito con un wustel e condito con salse varie. La sua origine risale addirittura al trecento, in Germania, quando per festeggiare l’incoronazione dell’imperatore Maximilian II vennero distribuiti dei panini ripieni di salsicce chiamate “dachshund“ perché la loro forma allungata ricordava un cane tedesco di razza, il bassotto. Altra tradizione attribuisce la nascita del curioso nome alla forma del “dente di arresto” (in inglese”cane”) che bloccava le rotaie alle traversine di legno. Importato negli Stati Uniti dagli immigrati tedeschi, la sua popolarità esplose solo nel XX secolo quando fuori dagli stadi di football i “dachshund hot” cominciarono ad essere distribuiti ai numerosi tifosi. Al giorno d’oggi esistono negli Stati Uniti numerose catene che distribuiscono il prodotto in strada su larga scala con i loro carrettini ambulanti. Esse generano un fatturato che non ha nulla da invidiare a quello di rinomati ristoranti, tanto che alcune sono addirittura quotate in borsa.

Un panino. Kcal 500,76; carboidrati 29,60 g; proteine 19,67 g; lipidi 33,80 g (saturi 8,73 g; polinsaturi 8,44 g; monoinsaturi 12,22 g; fibra 1,10 g.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.