FRUTTI A COLAZIONE

Dalla Dietista del Centro, Raffaella Bosisio
 

Il mirtillo nero è ricco di principi salutari: in particolare, i glucosidi antocianici hanno proprietà capillaroprotettrice, inibendo l’attività di enzimi che distruggono il connettivo e il tessuto elastico dei capillari. Le antocianine promuovono la rigenerazione della porpora retinica (rodopsina), favorendo la visione notturna. Il mirtillo rosso, conosciuto come cranberry, è un buon antisettico. Viene utilizzato nella prevenzione delle infezioni urinarie grazie alla sua capacità di ridurre l’adesività dei batteri alla parete vescicale. Anche questa proprietà è dovuta alla presenza delle antocianine, in particolare del tipo A.

L’arancia è un frutto ipocalorico: per ogni 100 grammi ha un apporto calorico di 38 Kcal. Ricca di vitamina C, basta una porzione per coprirne il nostro fabbisogno giornaliero (RDA). Questo micronutriente è indispensabile per la crescita e salute cellulare essendo un buon antiossidante, che contrasta i danni causati dai radicali liberi. Aiuta il riassorbimento del ferro soprattutto quello di forma non eme presente nei vegetali.

Il melograno è un frutto autunnale con succosi arilli rossi che sono la parte edibile del frutto. Presenta molte qualità, ma la sua proprietà antiossidante è la più importante. I flavonoidi contenuti preservano le cellule dai danni dei radicali liberi. Ha un buon contenuto di minerali (potassio) e acqua, rendendolo un frutto con proprietà depurative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.