ATTIVITÀ FISICA. 10 MINUTI IN PIÙ AL GIORNO RIDUCONO LA MORTALITÀ DEL 7%

L’attività fisica è un toccasana per il benessere psicofisico. Un’ulteriore conferma viene da uno studio retrospettivo statunitense, che ha analizzato i dati del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES), un programma che registra periodicamente informazioni su stile di vita e salute di un campione rappresentativo della popolazione americana.
I ricercatori hanno raccolto i dati relativi a 4.840 individui (53% donne) di età compresa tra i 40 e gli 85 anni, che hanno indossato per una settimana un contapassi per il monitoraggio oggettivo dell’attività fisica. I volontari sono stati raggruppati sulla base dei minuti trascorsi svolgendo un’attività fisica moderata-intensa (moderate-to-vigorous physical activity, MVPA): 8 intervalli di 19 minuti, da 0 a ≥140 minuti al giorno. I dati di mortalità sono stati ricavati dal registro nazionale dei decessi.
Durante il follow-up di 10.1 anni si sono verificati 1165 decessi. Aggiustando i dati per una serie di variabili, incluse età, BMI e attitudine al fumo, i ricercatori hanno calcolato che un aumento della MVPA di dieci minuti al giorno per tutti gli americani si tradurrebbe in una riduzione di 111.174 decessi all’anno (-7%). All’aumentare del tempo dedicato all’attività fisica corrisponde un aumento della stima dei decessi evitabili (con 20 minuti si arriva a -13%, con 30 minuti a -17%) (Figura).
Questo studio fornisce un’ulteriore conferma dell’importanza dell’attività fisica per mantenersi in buona salute. È bene ricordare che tempi e intensità dell’attività devono essere correttamente adattati all’età dell’individuo e alle sue eventuali patologie. Non va dimenticata poi l’importanza dell’allenamento della forza e dell’elasticità muscolare, che va abbinato agli esercizi aerobici, come la camminata, per contrastare la perdita di massa muscolare che si registra col passare degli anni.
JAMA Intern Med (IF=21.873) 182:349,2022. doi: 10.1001/jamainternmed.2021.7755

Un pensiero su “ATTIVITÀ FISICA. 10 MINUTI IN PIÙ AL GIORNO RIDUCONO LA MORTALITÀ DEL 7%

  1. Ho 60 anni, non sono mai stata sedentaria ma dal 2007 (anno in cui ho scoperto di essere ipertesa) pratico regolarmente attività fisica (camminata, bicicletta soprattutto) eppure nel 2020 ho dovuto mettere uno stent coronaria dx e tutt’ora i miei valori nonostante i farmaci ipocolesterolemizzanti e antiipertensione (diuretico+sartano) non sono ottimali. Sono molto demoralizzata e a volte demotivata dal grande sforzo inutile..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.