Articoli recenti

CONTARE I PASSI MANTIENE IN SALUTE

Le persone che contano i passi quotidianamente sono più attive e hanno meno probabilità di sviluppare problemi di salute che conducono a eventi come attacchi cardiaci o fratture. I ricercatori della St George’s University di Londra hanno reclutato 1.297 individui (età 45-75 anni), la metà dei quali era stata assegnata a rilevare il numero di passi con un contapassi per un periodo di 12 settimane. Tre-quattro anni dopo, i partecipanti che avevano utilizzato i contapassi avevano meno di probabilità di riportare una frattura (-44%) e di avere un grave evento cardiovascolare come un attacco cardiaco o un ictus (-66%).
I contapassi possono essere utili per monitorare l’attività fisica perché forniscono dati oggettivi sull’attività svolta e possono essere usati per creare obiettivi realistici per aumentare gradualmente la camminata.

PLoS Med (IF=11.408) 16:e1002836,2019

  1. PAPAYA: LA RICETTA Lascia una risposta
  2. LE CORONAROPATIE POSSONO ACCELERARE IL DETERIORAMENTO COGNITIVO Lascia una risposta
  3. BASTANO DUE ORE A SETTIMANA NELLA NATURA PER VIVERE MEGLIO Lascia una risposta
  4. IL CONSUMO DI CARNI ROSSE, PEGGIO SE PROCESSATE, ACCORCIA LA VITA Lascia una risposta
  5. LA PAPAYA Lascia una risposta
  6. CAMMINARE, ANCHE POCO, RIDUCE LA MORTALITÀ NELLE DONNE ANZIANE Lascia una risposta
  7. PRE-DIABETE. NON È MAI TROPPO TARDI PER UNA GLICEMIA NORMALE Lascia una risposta
  8. I PINOLI Lascia una risposta
  9. MALATTIE CARDIACHE. RISCHI PIÙ ALTI PER I BAMBINI PREMATURI Lascia una risposta